La traduzione editoriale dalla A alla Z

Quando
Domenica 14 novembre dalle 10 alle 18 con pausa pranzo.

A chi è rivolto
A chi voglia conoscere più da vicino il mondo della traduzione editoriale.

Programma dettagliato
Durante la mattinata le docenti proporranno tre diversi interventi.

1. Diventare traduttore oggi: primi passi verso la professione (A cura di Giuseppina De Vita)
La finalità di questo seminario è quella di offrire una panoramica sui diversi modi per muovere i primi passi nel settore: vedremo insieme quali sono i requisiti per cominciare, come acquisire nuove competenze, dove reperire contenuti formativi di valore e infine come mettersi alla prova e ottenere i primi incarichi lavorativi.

2. Il testo giusto da presentare a una CE: come trovarlo! (A cura di Antonia Mattiello)
Sentire di avere tra le mani un romanzo avvincente o un’opera interessante da proporre a una casa editrice non basta per vederli pubblicati. Durante il seminario scopriremo insieme tutti gli step necessari per presentare un libro da tradurre. Dalla verifica dei diritti d’autore alla scelta della casa editrice, analizzeremo quali sono i passaggi obbligati e le risorse a nostra disposizione per avere successo.

3. Come impostare una proposta editoriale (A cura di Rosangela Amato)
L’obiettivo del seminario è quello di fornire una guida che spieghi nel dettaglio quali sono i passaggi per stilare una buona proposta di traduzione da inviare a una casa editrice. Fornendo pratici consigli che vanno dall’impostazione della proposta all’email da inviare per presentarla; il seminario si focalizzerà poi su consigli pratici per impostare al meglio la proposta editoriale.

Nel pomeriggio si darà il via a un Translation Slam! con un estratto da tradurre sul momento (lingue disponibili: inglese, francese e spagnolo).

Materiale necessario
Carta e penna e/o tablet o pc.

Extra
Le traduzioni svolte in aula saranno corrette dalle relatrici. Le tre migliori (una per ogni lingua) si aggiudicheranno un contratto di traduzione per un racconto che farà parte della raccolta tradotta dai vincitori e a cura della Bottega dei Traduttori, pubblicata da Panesi Edizioni. Il tema della raccolta sarà svelato durante l’evento.
I racconti classificati al secondo posto avranno diritto a un voucher per un webinar a scelta tra quelli offerti dalla Bottega nel corso del 2022.

Docenti
La bottega dei traduttori è un “laboratorio di idee”. Un collettivo di traduttori volontari che ha dato vita a uno spazio in cui poter maturare nuove idee, competenze ed esperienze, che utilizza la traduzione come mezzo per creare qualcosa che la trascenda seppur includendola. Una community versatile ed eterogenea, in cui passione, condivisione e crescita – umana e professionale – sono le parole d’ordine.
Giuseppina De Vita (Aversa, 1983) è traduttrice freelance e docente della scuola secondaria statale. Si è specializzata in spagnolo e francese, laureandosi presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e conseguendo successivamente un master in glottodidattica delle lingue straniere e un corso specialistico in traduzione editoriale. Ha collaborato come traduttrice volontaria di sottotitoli a corsi MOOC, ha lavorato e lavora tuttora per diverse agenzie di traduzione e case editrici. È una delle coordinatrici linguistiche de La bottega dei traduttori, nonché membro del consiglio direttivo.
Rosangela Amato è nata e cresciuta in Basilicata, ma ha studiato e vissuto un po’ in giro. Dopo aver conseguito la laurea triennale a Firenze in Lingue, letterature e Studi interculturali con una tesi in letteratura cinese, si trasferisce a Roma, dove si laurea in Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione con una tesi sulla traduzione dell’umorismo dall’inglese all’italiano. Subito dopo la laurea magistrale ha conseguito il livello C1 presso la FLUC – Faculdade de Letras Universidade de Coimbra e attualmente vive a Pavia. Oltre a essere una traduttrice freelance, lavora in una rinomata scuola di moda internazionale milanese. Socia Ordinaria A.N.I.T.I., è una delle coordinatrici del progetto de La bottega dei traduttori, di cui è membro del consiglio direttivo e social media manager di Instagram, e collabora con diverse agenzie di traduzione e case editrici. È specializzata in traduzione editoriale e legale e le sue lingue di lavoro sono l’inglese e il portoghese.
Antonia Mattiello nasce prima del previsto una fredda mattina del gennaio del 1988. Veneta di origine, ma con radici un po’ ovunque, da sempre si sente a casa viaggiando e, a quattordici anni, con un biglietto per Dublino in mano, prende un aereo da sola, il primo di tanti altri. Scopre l’amore per le lingue grazie alla musica. La passione incontra la ragione durante gli ultimi anni di liceo, quando comincia a studiare letteratura inglese. Si laurea a pieni voti in Interpretariato e Traduzione Editoriale e Settoriale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi sulla traduzione di racconti brevi dallo spagnolo all’italiano, convinta, però, che farà l’interprete al Parlamento Europeo. Parte subito dopo per Bruxelles dove per la prima volta sente la nostalgia di casa e della… traduzione. Così torna, si dedica alla traduzione e fonda il sito www.veganogourmand.it, esperienza che le aprirà le porte a quella che è la sua attuale specializzazione, la traduzione di testi enogastronomici e salutistici. Oggi lavora a tempo pieno con le parole. Collabora come traduttrice freelance dall’inglese e dallo spagnolo con case editrici, agenzie e aziende. Si occupa anche di editing, post-editing e proofreading. Parallelamente, tiene corsi di formazione e insegna lingue. Nel tempo libero divora libri, balla da sola, cucina per chi ama e impara lingue nuove. Non appena può, molla tutto per viaggiare, portandosi dietro la sua casa su ruote.

Costo
60€ + IVA

Scadenza iscrizioni
5 novembre 2021

MODULO D’ISCRIZIONE